Codice Etico

ITAsset, opera secondo i principi di comportamento contenuti nel codice etico qui di seguito riportato, nel convincimento che il successo dell’impresa non possa prescindere dall’etica nella svolgimento della propria attività.

Amministratori, dirigenti, dipendenti, consulenti, collaboratori e in generale tutti coloro che operano per conto o in favore di ITAsset, in particolare tutta la rete di periti esterni, ciascuno nell’ambito delle proprie funzioni e responsabilità, sono chiamati al rispetto dei principi e delle prescrizioni contenute nel presente codice.
Oltre ai contenuti del predetto codice, in particolare modo, la rete dei periti esterni è tenuta al rispetto anche di un codice di comportamento a loro dedicato.

Principi di comportamento

I principi di comportamento su cui si basa l’attività di ITAsset sono diligenza, correttezza professionale, integrità, onestà e trasparenza.
Tutto il personale, i collaboratori e i consulenti agiscono secondo quanto previsto dal presente codice, nonché nel rispetto di quanto previsto dal regolamento Interno vigente che esprime i principi, i valori e le norme di comportamento da adottare nei rapporti con tutti i soggetti con cui ci si relaziona.

Più in particolare il regolamento puntualizza che i lavoratori sono tenuti ad eseguire coscienziosamente il lavoro a loro affidato e a trattare con cura sia il materiale, sia i luoghi aziendali, sia gli eventuali macchinari e strumenti utilizzati. Le azioni od omissioni che danneggiano l’immagine aziendale potranno essere oggetto di contestazione disciplinare. Il lavoratore deve tenere un comportamento consono allo svolgimento della sua attività e in particolare:

  • usare modi cortesi con il pubblico e con il personale della committenza;
  • rispettare le disposizioni interne delle aziende clienti, presso le quali svolge la propria attività;
  • non trarre profitto in qualunque modo, con danno dell’azienda, da quanto forma oggetto dei compiti inerenti alla posizione assegnatagli, non svolgere attività né assumere incarichi contrari agli obblighi derivanti dal rapporto di lavoro, ai sensi della normativa vigente.

Anche i network di professionisti di cui si avvale ITAsset (periti, tecnici, legali, ecc.) agiscono nel rispetto dei codici comportamentali e coerentemente con le regole deontologiche che disciplinano l’attività prevista dalla loro professione (es. codice di condotta introdotto dalle linee guida ABI per la valutazione degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie, codice deontologico architetti ecc...).

Le finalità di ITAsset sono quelle di:

  • offrire un servizio di qualità, efficace ed efficiente, nel rispetto delle tempistiche contrattualmente previste, in termini di competenza professionale e qualità dei dati forniti;
    assicurare a tutti gli stakeholder una piena trasparenza sulla propria azione, ferme restando le esigenze di riservatezza richieste dalla conduzione del business e a salvaguardia della concorrenzialità delle attività d’impresa; per tale ragione i destinatari del codice devono assicurare la massima riservatezza sulle informazioni acquisite o elaborate in funzione o in occasione dell’espletamento delle loro funzioni;
  • applicare concetti etici e riferimenti comportamentali in modo da poter condividere obiettivi di qualità e trasparenza verso tutto il mercato; evitare comportamenti illegittimi o comunque scorretti per raggiungere gli obiettivi economici che si è dato, che sono perseguiti esclusivamente con l’eccellenza della performance in termini di innovazione, qualità, sostenibilità economica, sociale e ambientale.  Tutelare e valorizzare le risorse umane di cui si avvale;
  • perseguire il rispetto del principio delle pari opportunità nell’ambiente di lavoro, senza distinzione di sesso, stato civile, orientamento sessuale, fede religiosa, opinioni politiche e sindacali, colore della pelle, origine etnica, nazionalità, età condizione di diversa abilità;
  • perseguire e sostenere la protezione dei diritti umani internazionalmente affermati;
  • impiegare responsabilmente le risorse, in linea con l’obiettivo da realizzare;
  • non tollerare alcun tipo di corruzione nei confronti di pubblici ufficiali, o qualsivoglia altra parte, in qualsiasi forma o modo, in qualsiasi giurisdizione, neanche ove attività di tal genere fossero nella pratica ammesse, tollerate o non perseguite giudizialmente. Per tali ragioni è fatto divieto ai destinatari del codice di offrire omaggi, o altre utilità che possano integrare gli estremi della violazione di norme, o siano in contrasto con il codice, possano, se resi pubblici, costituire un pregiudizio, anche solo d’immagine, alla società;
  • tutelare e proteggere il patrimonio aziendale, anche dotandosi di strumenti per prevenire fenomeni di appropriazione indebita, furto e truffa in danno della società.  Stigmatizzare il perseguimento di interessi personali e/o di terzi a discapito di quelli sociali; quale componente attivo e responsabile delle comunità in cui opera è impegnata a rispettare e far rispettare, al proprio interno e nei rapporti esterni, le leggi vigenti;
  • porre in essere strumenti organizzativi atti a consentire la prevenzione della violazione di norme ed affermare principi di trasparenza, correttezza e lealtà da parte dei propri dipendenti e collaboratori e vigilare sulla loro osservanza e concreta implementazione.