COMPLESSO IMMOBILIARE INDUSTRIALE

PIEVE PORTO MORONE (PAVIA) - Località Ca\' Nova, n. 1

Descrizione della Proprietà
↓ L’immobile in oggetto proviene da precedenti esperimenti di vendita risultati deserti.
IL PREZZO BASE D’ASTA È STATO RIBASSATO DI OLTRE IL 78%
 

Diritto di piena proprietà su: complesso immobiliare avente destinazione industriale, con annessa abitazione,  interamente disposto su di un solo livello, avente superficie coperta complessiva pari a circa mq. 5.874 oltre alla relativa area cortilizia.
L’immobile negli anni scorsi è stato occupato da attività produttiva ora cessata, attualmente è in stato di abbandono.
L’accesso è praticato sia dalla via Ca’ Nova che dalla strada privata. Sono presenti due cancelli utilizzabili per lʼaccesso carraio allʼopifici. La recinzione è costituita da un muretto in calcestruzzo faccia a vista e copertina in calcestruzzo (di altezza pari a cm. 80), sormontato da una cancellata prefabbricata in ferro verniciato alta cm. 100. La proprietà è lambita da strada pubblica sul lato nord (via Ca’ Nova) e da strada privata sul contiguo fronte est; i rimanenti fronti sud e ovest sono delimitati rispettivamente da proprietà di terzi (edificio a confine) e da un fosso (colatore Refugo).


AVVISO DI VENDITA MEDIANTE PROCEDURA COMPETITIVA SINCRONA MISTA

Tale modalità di svolgimento prevede che i rilanci possano essere formulati, nella medesima unità di tempo, sia in via telematica ovvero in alternativa,  comparendo innanzi al curatore del fallimento;
Le offerte potranno essere presentate, alternativamente,  come di seguito:

1) telematicamente (offerta telematica) collegandosi al sito https://pvp.giustizia.it  o al portale del gestore della vendita telematica www.spazioaste.it:

L’offerta di acquisto, anche ai fini della partecipazione alla gara, dovranno pervenire dagli offerenti entro le ore 12:00 del 25 febbraio 2021, in via telematica all’interno dei portali sopra indicati, previa registrazione, seguendo le indicazioni riportate e contenute nel “manuale utente” disponibile all’interno del portale PST Giustizia.

OPPURE

2) nella tradizionale forma cartacea (offerente tradizionale):
L’offerta tradizionale dovrà essere presentata in busta chiusa, con i relativi allegati, (come indicati nell’avviso di vendita ed utilizzando il modello di presentazione offerte scaricabile dal portale www.itasset.it) presso lo studio del curatore fallimentare entro le ore 12:00 del 25 febbraio 2021. Si evidenzia inoltre, che per una maggiore flessibilità, gli interessati potranno, previo accordo con lo stesso curatore fallimentare concordare altre date per il deposito delle offerte cartacee, che dovranno comunque pervenire entro le ore 12.00 del giorno suddetto.


Sarà possibile depositare un’offerta con un prezzo ribassato, pari al 75% del prezzo base d’asta: offerta minima di € 355.958,oo;

DIMENSIONI
La superficie coperta complessiva è pari a circa mq. 5.874;
L’area di pertinenza dei fabbricati ha una superficie catastale totale di mq. 15.828 di cui quella cintata ed effettivamente fruibile risulta pari a circa mq. 15.319.
L’area cortilizia non coperta da edificazioni ha una superficie di circa mq. 9.445

 

RIFERIMENTI CATASTALI
Catasto Fabbricati del Comune di Pieve Porto Morone
Foglio 2 mappale 72 sub 2 cat. A/3 classe 2 vani 4,5. Rendita€ 169,66
Foglio 2 mappale 72 sub 3 cat. D/1. Rendita€ 15.163,17

 

CONFORMITÀ CATASTALE ED URBANISTICA
Il compendio immobiliare non risulta completamente allineato ai titoli abilitativi rinvenuti presso l’ufficio tecnico del comune, come risulta dalla relazione valutativa redatta dal tecnico incaricato dalla procedura concorsuale, alla quale integralmente ci si riporta per ogni maggiore informazione e che dovrà essere integralmente consultata dagli offerenti.

 

IMPIANTI
Si rilevano i seguenti impianti, per i quali in perizia viene espressa sia perplessità circa la conformità degli stessi alle norme vigenti, che l’odierna funzionalità:
– allacciamento all’acquedotto per l’approvvigionamento idrico;
– allacciamento degli uffici e dellʼabitazione alla rete pubblica di distribuzione del gas metano, mentre i reparti produttivi si approvvigionano di gas liquido tramite un serbatoio esterno, ora non più presente;
– impianto di raccolta delle acque reflue e smaltimento in corso dʼacqua superficiale;
– impianto antincendio;
– impianto elettrico;
– impianto di riscaldamento e condizionamento (solo per alcune porzioni);
– impianto di illuminazione esterna.

 

STATO DI OCCUPAZIONE
Libero.


INFORMAZIONI
Per la visione e per ulteriori informazioni, è possibile contattare in qualsiasi orario, anche nei giorni festivi, il referente a lato indicato al numero telefonico o tramite email.

Come arrivare

IN AUTO

Da Milano/Pavia:

Prendi A7, A53, A54 e Strada Provinciale 35 dei Giovi in direzione di SP1 a Bressana Bottarone, Segui SP1 in direzione di Via Marconi/Strada Statale 461/SP461 a Rivanazzano Terme, Guida in direzione di SP461 a Ponte Nizza.

IN TRENO

Stazione Ferroviaria (Km. 9,0), ,

IN AEREO

Aeroporto Milano Linate (Km. 60), Aeroporto Milano Malpensa

(Km. 52).

Principali distanze dai centri urbani:

Salice Terme (km. 7); Varzi (km. 8,4); Pavia (km. 37), Milano

(Km. 69), Alessandria (Km. 53), Genova (Km. 52),

Rogito

Il trasferimento del lotto a favore dell'aggiudicatario avverrà mediante decreto di trasferimento che sarà emesso dal Giudice Delegato al fallimento dopo il pagamento del saldo prezzo ed il versamento dell'importo comunicato dal curatore fallimentare quale spese, diritti, commissioni ed oneri conseguenti al trasferimento. Il trasferimento del lotto avverrà comunque dopo il pagamento del saldo prezzo ed il versamento dell'importo comunicato dal curatore quale spese, diritti, imposte, compensi ed oneri conseguenti al trasferimento. 

Il saldo prezzo, detratto quanto già versato a titolo di cauzione, dovrà essere versato nelle mani del curatore presso il suo Studio, a mezzo assegni circolari non trasferibili intestati al fallimento, entro il termine di 75 (settantacinque) giorni dalla data di aggiudicazione provvisoria. 

Nello stesso termine e con le stesse modalità dovranno essere versate tutte le spese, gli oneri fiscali ed i tributi occorrenti per perfezionare il trasferimento del bene oggetto della presente vendita (I.V.A. se e ove dovuta, imposta di registrazione, oneri di trascrizione, voltura e quant'altro occorrente), le quali saranno comunicate dal curatore e/ o dall'advisory. 

Planimetrie

Descrizione zona

I beni sono ubicati in una zona omogenea per destinazione prevalente, ovviamente produttiva, e da una sufficiente distanza dal centro abitato. Per contro, lʼassetto urbanistico della zona, risalente agli anni ʼ60-ʼ70, appare inadeguato alle odierne esigenze delle attività industriali, soprattutto per quanto attiene alla viabilità locale e di arroccamento (che scorre su strade di modesto calibro), e alla sostanziale indisponibilità di parcheggi pubblici nelle vicinanze. 

Infatti, a Pieve Porto Morone come nella maggior parte dei comuni della cosiddetta “Bassa Pianura Padana”, gli immobili produttivi di edificazione non recentissima scontano la concorrenza dei nuovi fabbricati, di cui abbonda lʼofferta anche in considerazione della disponibilità di aree edificabili in tutto il territorio pianeggiante. 

 

Scheda di sintesi
  • Tribunale di Pavia
  • Fallimento N.6/2007
  • Rif. F8800
  • Lotto unico
  • € 474.610
    ,00
  • Valutazione (C.T.U) € 2.227.939,oo
  • Base d'asta € 474.610,oo
  • Offerta minima in aumento € 5.000,oo
  • Gara di vendita il26/02/2021 - ore 14.00
  • Deposito offerte entro 25 febbraio 2021 - ore 12,00
Maggiori informazioni
Avv. Gabriele Biliorsi
  • Avv. Gabriele Biliorsi
  • 3481039442

Richiesta Visita Immobile
Style Selector
Select the layout
Choose the theme
Preset colors
No Preset
Select the pattern

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi