APPARTAMENTO CON SOPPALCO

SANSEPOLCRO (AREZZO) - Via Lancisi n. 13/B

Descrizione della Proprietà

APPARTAMENTO al piano primo e secondo sotto tetto (P.570, SUB.22).
 All’abitazione individuata con il n.6 nel progetto, si accede dalla corte interna del piano primo tramite piccolo ingresso a comune con l’appartamento limitrofo (sub.21); la stessa risulta libera su un solo lato (affacciato su terrazzo con esposizione a nord) ed organizzata con tipologia duplex, costituita da piano abitabile (corrispondente al piano primo dell’edificio) e piano sottotetto soppalcato (previsto nel progetto architettonico ma da completare in termini di opere).
L’unità residenziale di cui trattasi fa parte di un complesso oggetto di intervento di ristrutturazione edilizia del 2015, che ha previsto soluzioni tecnologiche altamente performanti sotto il profilo energetico e sismico.
In particolare, per l’unità residenziale di cui trattasi, si evidenziano le seguenti caratteristiche:
  • accesso a comune – tramite ingresso esclusivo posto su disimpegno a comune con l’appartamento limitrofo individuato al sub.21 (il disimpegno è invece individuato come Bcnc al sub.25), a sua volta collegato con la corte a comune; l’unità è attualmente priva di portoncino, presente solo sull’ingresso dal disimpegno a comune;
  • piano abitabile (attualmente al grezzo) – rappresentato nel progetto da monolocale con ingresso/disimpegno da cui si accede al bagno (munito di disimpegno) e collegato all’ambiente principale in cui è presente la scala interna di collegamento al piano sovrastante soppalcato (altezza di progetto mt 2,70÷5,00);
  • piano secondo (soppalcato) – rappresentato nel progetto come soffitta corredata di locale lavanderia (finestrato) e sono presenti zone a doppio volume (altezza di progetto mt 1,50÷2,40);
  • terrazzi esclusivi – terrazzi lineari con accesso dal piano abitabile e soppalcato (esposizione a nord).

L’unità immobiliare, internamente, risulta allo stato attuale al grezzo e solo parzialmente definita in termini di articolazione interna dei vani; tutte le reti impiantistiche interne sono da completare e risultano assenti gli infissi esterni (fatta eccezione per il portoncino di ingresso). Nel progetto l’impianto di riscaldamento è autonomo con caldaia interna all’abitazione e pannelli radianti ma il tutto risulta non ancora installato. Anche la copertura non è terminata sia in termini di finitura interna che di manto esterno (costituito sulla base del progetto da stratificazione doppia di lana di roccia e finitura in lamierino).
L’appartamento, come detto, risulta non terminato nelle divisioni e finiture interne e nelle dotazioni impiantistiche (seppure le dorsali siano state realizzate nell’ambito della ristrutturazione generale dell’edificio). Al momento l’unità risulta occupata da materiale di deposito proveniente dal cantiere e le aperture esterne risultano provvisoriamente schermate da tavolato in legno per evitare atti vandalici.
L’appartamento deve essere quindi terminato e sono indicativamente stimabili spese per opere edili pari a € 40.750,00 come di seguito dettagliato, oltre spese tecniche (necessarie per la pratica edilizia di completamento delle opere, agibilità e accatastamento) e spese varie anche connesse a eventuali imprevisti o scelte di diversa finitura interna in fase di cantiere.

 

RIFERIMENTI GENERALI
Le unità immobiliari sono costituite da tre appartamenti al grezzo e locali accessori, poste all’interno di un complesso a destinazione mista in origine destinato a laboratorio orafo.
Il complesso  è costituito complessivamente da sette appartamenti (e relative cantinette), di cui solo tre appartenenti alla presente stima.
Il complesso, sulla base di intervento di ristrutturazione e cambio di destinazione d’uso avviato a partire dal 2005, ha previsto la realizzazione di un intervento residenziale al piano primo dell’originario edificio, sviluppato con tipologia a blocco con corte interna.

 
DIMENSIONI GENERALI 
superfici lorde sub 22:
Abitazione P1 58,5
Soppalco/sottotetto P2 41
Terrazzi P1 e P2 12,2
 
Totale Lotto 2 superficie commerciale 95,6
 
 

RIFERIMENTI CATASTALI
Foglio di mappa 68 – comune di Sansepolcro (Ar):
– Particella 570, Subalterno 22, Categoria in corso di definizione (appartamento al grezzo);

E’ inoltre presente il sub.15 quale BNNC (bene comune non censibile) ai sub.16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24 (androne, vano tecnico e scala condominiale) il sub.25 quale BNNC (bene comune non censibile) ai sub. 21 e 22.

 
 

CONFORMITÀ CATASTALE ED URBANISTICA

Il complesso è urbanisticamente allineato alla disciplina del R.U..
Per quanto riguarda la conformità edilizia, il complesso in cui sono inserite le tre unità è stato oggetto di intervento di completa ristrutturazione a seguito delle seguenti pratiche edilizie rinvenute da accesso atti presso il comune di Sansepolcro (di interesse ai fini della presente relazione):
  • concessione edilizia rilasciata dal Comune di Sansepolcro in data 6 dicembre 1977 n. 2429 e successiva variante n.2989 di data 2 ottobre 1979;
  • concessione edilizia in sanatoria n. 1098 del 15 giugno 1992;
  • concessione edilizia n. 10160 del 13 luglio 2001;
  • concessione edilizia n.10160/bis del 14 luglio 2004;
  • DIA in variante n. 1827/2005 del 27 gennaio 2005;
  • CIL n. 255/2015;
  • SCIA n.1190/2016 (opere di complessiva ristrutturazione, efficientamento energetico e mutamento di destinazione è stata presentata al medesimo Comune);
  • SCIA di variante in corso d’opera, acquisita a protocollo 15023 del 29/08/2017;
  • SCIA di variante in corso d’opera, acquisita a protocollo 1045 del 16/01/2018.
Si evidenzia che, ai fini della dotazione dei parcheggi pertinenziali, da realizzare ai sensi della normativa urbanistica comunale, verificata l’impossibilità della loro collocazione in adiacenza all’edificio (privo di pertinenza), il comune ha prescritto l’ampliamento e sistemazione di parcheggio pubblico posto lungo via del Prucino.
Le unità immobiliari residenziali di cui ai lotti 1 e 2 risultano non terminate e pertanto non sono al momento pienamente conformi allo stato autorizzato mancando del completamento delle partizioni interne (più o meno definito nei tre appartamenti) e della dotazione impiantistica. Si renderà pertanto necessaria la presentazione di pratica edilizia di completamento dei lavori interni ed esterni da realizzare (compresi soppalchi, scale interne e completamento manto di copertura) e successiva dichiarazione di agibilità secondo quanto previsto dalla L.R. Toscana n.65/14. L’appartamento di cui al lotto 3, semifinito, è in parte da completare con opere di finitura e dovrà essere oggetto di dichiarazione di agibilità.
Tale attività tecnica, comprensiva di progettazione, direzione lavori e sicurezza nei cantieri, richiederà una spesa indicativa per i tre appartamenti pari a circa € 15.000,00.
 
 
VINCOLI PRESENTI
L’area su cui insiste il compendio è connotata dal seguente sistema vincolistico:
-vincolo paesaggistico ai sensi dell’art.146 del Dlgs 42/2001, lettera h) usi civici.
-Aree di interesse archeologico segnalato nella Deliberazione di Consiglio Provinciale n. 30/1994.
La zona è limitrofa a zona a Vincolo paesaggistico di cui all’art. 136 del Dlgs.42/2001, istituito con DM 12/11/1962.
 
 
 
ATTESTAZIONE ENERGETICA
L’attestato di prestazione energetica (APE), classifica le unità immobiliari finite appartenenti al medesimo complesso in classe energetica “A2”; l’unità di cui trattasi non risulta al momento terminata e conseguentemente non è presente il relativo attestato.
 
 
 

 

Modalità di vendita

AVVISO DI VENDITA MEDIANTE PROCEDURA COMPETITIVA SINCRONA MISTA

Tale modalità di svolgimento prevede che i rilanci possano essere formulati, nella medesima unità di tempo, sia in via telematica ovvero in alternativa,  comparendo innanzi al curatore del fallimento;
Le offerte potranno essere presentate, alternativamente,  come di seguito:

1) telematicamente (offerta telematica) collegandosi al sito https://pvp.giustizia.it  o al portale del gestore della vendita telematica www.spazioaste.it:

L’offerta di acquisto, anche ai fini della partecipazione alla gara, dovranno pervenire dagli offerenti entro le ore 12:30 del 14 dicembre 2022, in via telematica all’interno dei portali sopra indicati, previa registrazione, seguendo le indicazioni riportate e contenute nel “manuale utente” disponibile all’interno del portale pvp.giustizia.it.

OPPURE

2) nella tradizionale forma cartacea (offerente tradizionale):
L’offerta tradizionale dovrà essere presentata in busta chiusa, con i relativi allegati, (come indicati nell’avviso di vendita ed utilizzando il modello di presentazione offerte scaricabile dal portale www.itasset.it) presso lo studio del curatore fallimentare entro le ore 12:30 del 14 dicembre 2022. Si evidenzia inoltre, che per una maggiore flessibilità, gli interessati potranno, previo accordo con lo stesso curatore fallimentare  concordare altre date per il deposito delle offerte cartacee, che dovranno comunque pervenire entro le ore ed il giorno suddetto.

Quota in vendita

Diritto di piena proprietà

Stato di occupazione
Il compendio immobiliare oggetto di relazione di stima non risulta occupato da persone (ed al momento non agibile); si evidenzia alla data del sopralluogo la presenza di cospicuo materiale di deposito proveniente dall’attività di cantiere il cui onere di sgombero e smaltimento sarà a carico dell’aggiudicatario.
 
Rogito

Il trasferimento del lotto a favore dell’aggiudicatario avverrà mediante contratto di compravendita che sarà concluso per atto pubblico a ministero del notaio scelto dalla curatela dopo il pagamento del saldo prezzo ed il versamento dell’importo comunicato dal curatore fallimentare quale spese, diritti, commissioni ed oneri conseguenti al trasferimento.

Sono a esclusivo carico dell’acquirente tutte le spese, gli oneri fiscali ed i tributi occorrenti per perfezionare il trasferimento del bene oggetto della presente vendita (quali I.V.A., imposta di registrazione, costi di trascrizione, onorario notarile e quant’altro occorrente), nonché le spese per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli esistenti, che saranno comunicati dal curatore e/o dell’advisory. Sarà posto a carico dell’aggiudicatario il pagamento di oneri aggiuntivi, ovvero il compenso spettante al soggetto specializzato ausiliario ed individuato nella ITAsset Advisory Services.
Si avvertono gli offerenti che ai sensi dell’art. 108 l.f., la cancellazione delle iscrizioni relative ai diritti di prelazione, nonché delle trascrizioni dei pignoramenti e dei sequestri conservativi e di ogni altro vincolo sull’immobile sarà ordinata dal giudice delegato “una volta eseguita la vendita e riscosso interamente il prezzo”.

Richiedi Maggiori Informazioni
Per la visione e per ulteriori informazioni, è possibile contattare in qualsiasi orario, anche nei giorni festivi, il referente a lato indicato al numero telefonico o tramite email.
Come arrivare

IN AUTO

Da Nord: Percorrere l'autostrada del Sole A1 Firenze - Roma: Prendere l'uscita Arezzo verso Arezzo- Seguire indicazioni per SS73  in direzione di Sansepolcro.

Da Sud: Percorrere l'autostrada del Sole A1 Roma - Firenze: Prendere l'uscita Arezzo verso Arezzo- Seguire indicazioni per SS73  in direzione di Sansepolcro.


IN TRENO

La stazione più vicina è Arezzo da lì si può proseguire in autobus fino a Sansepolcro

per maggiori informazioni sui treni www.trenitalia.com

                                         

IN AUTOBUS
 sugli autobus  www.tiemme.it

 

Descrizione zona

Sansepolcro è un comune italiano di circa 15.000 abitanti della provincia di Arezzo. È il centro più popoloso e capoluogo amministrativo della Valtiberina toscana. Posto a nord est di Arezzo sulle rive del Tevere, all'estremo est della Toscana, Sansepolcro è un luogo di riferimento economico e di integrazione culturale al crocevia di quattro regioni Toscana, Marche, Umbria ed Emilia Romagna.

La zona dove si trova è posta nella prima fascia di espansione a ridosso del nucleo storico di Sansepolcro e si caratterizza per ottima accessibilità e diffusa presenza di parcheggi, servizi alla persona ed attività commerciali.

 

Planimetrie

Scheda di sintesi
  •   Tribunale di Arezzo
  • Procedura n.Fallimento 41/2020
  • Modalità di Gara Sincrona telematica
  • Tipologia di vendita Competitiva
  • Lotto 2
  • € 50.200
    ,00
  • Luogo della Vendita Arezzo
  • Luogo presentazione offerte cartacee Arezzo
  • Deposito cauzionale pari al 10% del prezzo offerto
  • Termine per il saldo prezzo 75 giorni
  • Valutazione di Stima (C.T.U.) € 100.900,00
  • Base d'asta € 50.200,00
  • Possibilità di offerta minima € 50.200,oo
  • Rialzo minimo in caso di Gara € 5.000,00
  • Esperimento di Gara V
  • Percentuale di Ribasso
    del Prezzo Base d'Asta
    Rispetto alla Stima del (C.T.U.) - 49%
  • Gara di vendita il16/12/2022 - ore 09.30
  • Termine presentazione
    offerte 14/12/2022 - ore 12.30
  • Rif. F106-2
Maggiori informazioni
Dott. Gianluca Poggiaroni
  • Dott. Gianluca Poggiaroni
  • 3386230816

Richiedi sopralluogo e maggiori info
    Si dichiara di concedere il consenso al trattamento dei dati secondo le indicazioni della Privacy Policy
Manuali e Normative

La presente scheda divulgativa di vendita riporta integralmente informazioni e documenti pervenuti dal professionista incaricato, dal proprio servizio ausiliario o dal portale delle vendite pubbliche edito dal Ministero della Giustizia.
E’ vietata ogni ripubblicazione o riproduzione, anche parziale.



Segnala al nostro staff eventuali inesattezze o errori

Come partecipare alle vendite giudiziarie

Normativa di riferimento
Style Selector
Select the layout
Choose the theme
Preset colors
No Preset
Select the pattern

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi