LABORATORIO CON POSTI AUTO

AREZZO - Via Piave n. 5/3

Descrizione della Proprietà

Lotto composto da immobile A) + beni mobili  B) ricompresi all’interno del medesimo.

A) Laboratorio di pasticceria, parte di un complesso edilizio di maggiore consistenza composta da:

  • un locale ex cucina, ora dismesso, con accesso indipendente,
  • ampio locale laboratorio dotato di cella frigorifera
  • due stanze laboratorio,
  • deposito
  • servizio igienico.

I locali sono internamente uniti da corridoio, attualmente il locale ex cucina del laboratorio è separato dal resto dei locali con una pannellatura posizionata a chiusura del vano porta collocato lungo il corridoio medesimo.
Gli ambienti sono tutti arredati con macchinari ed apparecchiature per produzione pasticciera. Finiture e dotazioni impiantistiche sono tecnologicamente obsolete, l’unità immobiliare si presenta in mediocri condizioni di manutenzione e conservazione, con pavimenti in mattonelle di ceramica monocottura, infissi esterni metallici.
E’ altresì corredata da n. 3 posti auto scoperti in prossimità delle porte di ingresso, di cui due disposti a pettine ed il terzo in testa e trasversalmente a questi, a confine dell’area di manovra, collocazione che ne pregiudica una separata commercializzazione.

 
DIMENSIONI GENERALI
Torale Sup. Comm. 227.73
 
 
RIFERIMENTI CATASTALI
immobile censito al catasto fabbricati del Comune di Arezzo al foglio 126 P.lla 23 sub. 45 Z.C. 2 Cat. C/3 cl. 8 mq. 200 rendita €. 764,36 (Laboratorio);
al foglio 126 P.lla 23 sub. 42 Z.C. 2 Cat. C/6 cl. 1 mq. 10 rendita €. 18,08 (Posto auto scoperto),
al foglio 126 P.lla 23 sub. 43 Z.C. 2 Cat. C/6 cl. 1 mq. 10 rendita €. 18,08 (Posto auto scoperto),
al foglio 126 P.lla 23 sub. 44 Z.C. 2 Cat. C/6 cl. 1 mq. 10 rendita €. 18,08 (Posto auto scoperto). 
Beni Comuni non Censibili al foglio 126 P.lla 23 sub. 14 (piazzale a comune).
 
 
CONFORMITÀ CATASTALE ED URBANISTICA
Sulla base della visura e delle planimetrie catastali rilevate alla Agenzia delle Entrate di Arezzo, il perito incaricato dichiara per le unità sub. 42-43-44-45, la conformità della intestazione e dei dati catastali e la conformità tra lo stato di fatto e la planimetria depositata della unità immobiliare sopra descritta, giusto il disposto dall’art. 17 R.D. legge 13 aprile 1939 n. 652 ed il disposto dall’Agenzia del Territorio di cui alla Circolare 2/2010.
L’edificio di cui è parte la porzione immobiliare è stato edificato anteriormente al 1° settembre 1967; successivamente per cambio di destinazione da fondi a laboratorio di pasticceria, è stata rilasciata Conc. Ed. PRO/A/1989/196 del 23/02/1989 e Conc. Ed. di variante n. PRO/O/1989/406 del 01/06/1989.
Dall’esame della documentazione tecnica, grafica, dei pareri istruttori prodotti dai tecnici dell’Ufficio Urbanistica e dalla Commissione edilizia, agli atti dell’Archivio Storico e di deposito del Comune di Arezzo, l’unità immobiliare non presenta violazioni di carattere edilizio e/o urbanistico tali da comportare la relativa intrasferibilità o vincolo alla valida circolazione giuridica dell’immobile.
 
 
 

B) BENI MOBILI

 

Modalità di vendita

MEDIANTE PROCEDURA COMPETITIVA SINCRONA MISTA

Tale modalità di svolgimento prevede che i rilanci possano essere formulati, nella medesima unità di tempo, sia in via telematica ovvero in alternativa,  comparendo innanzi al curatore del fallimento;
Le offerte potranno essere presentate, alternativamente,  come di seguito:

1) telematicamente (offerta telematica) collegandosi al sito https://pvp.giustizia.it  o al portale del gestore della vendita telematica www.spazioaste.it:

L’offerta di acquisto, anche ai fini della partecipazione alla gara, dovranno pervenire dagli offerenti entro le ore 12:30 del 16 aprile 2024, in via telematica all’interno dei portali sopra indicati, previa registrazione, seguendo le indicazioni riportate e contenute nel “manuale utente” disponibile all’interno del portale pvp.giustizia.it.

OPPURE

2) nella tradizionale forma cartacea (offerente tradizionale):
L’offerta tradizionale dovrà essere presentata in busta chiusa, con i relativi allegati, (come indicati nell’avviso di vendita ed utilizzando il modello di presentazione offerte scaricabile dal portale www.itasset.it) presso lo studio del curatore, entro le ore 12:30 del 16 aprile 2024. Si evidenzia inoltre, che per una maggiore flessibilità, gli interessati potranno, previo accordo con lo stesso curatore fallimentare concordare altre date per il deposito delle offerte cartacee, che dovranno comunque pervenire entro le entro le ore ed il giorno suddetti.

Quota in vendita
Diritto di piena proprietà 
Stato di occupazione
L’unità immobiliare risulta solo in parte occupata in forza di contratto d’affitto d’azienda stipulato in data 17 dicembre 2021 registrato in Arezzo il 20 dicembre 2021 n. 14200 serie 1T. Il ramo di azienda comprende la disponibilità della porzione di unità immobiliare di maggiore consistenza ubicata al civ. 5/3 di Via Piave, già destinato a cucina di laboratorio di pasticceria e dolciumi della superficie di circa mq. 31 con accesso indipendente da cortile comune collegato alla stessa Via Piave, catastalmente distinto alla Sez. “A” Foglio 126 p.lla 23 sub. 45 (per porzione), come da relativa planimetria catastale indicata con la lettera "A", (ove la porzione compresa nell'affitto è contornata in colore rosso), armadietti in metallo, piani di lavoro in acciaio, stufa con 8 (otto) fuochi, una cappa, due frigoriferi, scaffalature varie. Il contratto avrà durata fino alla vendita dell’immobile di maggior consistenza sito in Via Piave n. 5/3. Al momento della vendita dell’immobile o dell’azienda, sarà data comunicazione all’affittuario che in giorni 10 (dieci) dovrà liberare l’immobile.
Rogito

Il trasferimento del lotto avverrà mediante atto notarile di compravendita che sarà stipulato nelle ordinarie forme privatistiche, con termine a favore della procedura, a ministero del notaio individuato dalla procedura nel distretto di Arezzo. Il trasferimento avverrà comunque dopo il pagamento del saldo prezzo ed il versamento dell’importo comunicato dal curatore quale spese, diritti, imposte, compensi ed oneri conseguenti al trasferimento.

Gli onorari del notaio e tutte le spese e gli oneri occorrenti risulteranno a carico dell’aggiudicatario.

Si avvertono gli offerenti che ai sensi dell’art. 108 l.f., la cancellazione delle iscrizioni relative ai diritti di prelazione, nonché delle trascrizioni dei pignoramenti e dei sequestri conservativi e di ogni altro vincolo sull’immobile sarà ordinata dal giudice delegato “una volta eseguita la vendita e riscosso interamente il prezzo”.

Richiedi Maggiori Informazioni

Per la visione e per ulteriori informazioni, è possibile contattare in qualsiasi orarioanche nei giorni festivi, il referente a lato indicato al numero telefonico o tramite email.

Come arrivare

IN AUTO

da Nord: prendere A1/E35 direzione FIRENZE/BOLOGNA/CASALECCHIO
uscita Arezzo

da sud: prendere A1/E35 direzione FIRENZE/BOLOGNA/CASALECCHIO
uscita Arezzo

TRENO
La stazione di Arezzo è raggiungibile da Roma: 
con Freccia Rossa - 1h di percorrenza

da Milano:  con Freccia Rossa  - 1h e 10 min di percorrenza
www.trenitalia.com

Aereo
non ci sono voli su Arezzo

Descrizione zona

Arezzo è una ricca cittadina situata nella Toscana sud-orientale. La città sorge su un colle all'incrocio di quattro valli: Val Tiberina,Casentino, Valdarno e Valdichiana.

La città ha origini antichissime, lo dimostra il ritrovamento di strumenti di pietra e del cosiddetto Uomo dell'Olmo del Paleolitico. Della Arretium etrusca si hanno tracce sin dal IX sec. a.C. e fu una della più importanti della Toscana. Arezzo mantenne sempre un ruolo importante e di prestigio in Toscana grazie alla sua posizione lungo la Via Cassia.
Sono ancora attive e diffuse varie attività artigianali, tra le quali sono rinomate le lavorazioni dell'oro e dell'argento finalizzate alla realizzazione di gioielli e oggetti di bigiotteria, oltre all'arte della ceramica, che spazia dalle terrecotte alle terraglie e a quella antica del mobile, grazie alla quale vengono realizzati oggetti spazianti dallo stile rinascimentale fino a quello moderno passando per quello rustico.

L' economia aretina è caratterizzata essenzialmente dal settore terziario, il principale motore economico della provincia, seguito dall' industria che rappresenta il 36% del valore aggiunto provinciale, qualificata da piccole imprese specializzate nella lavorazione di prodotti tessili e articoli di gioielleria.
La provincia di Arezzo copre il 14% della SAU Toscana (Superficie Agricola Utilizzata), pur avendo un' economia di carattere prevalentemente secondario e terziario, risulta una provincia tra le più agricole della regione.

Individuazione planimetrica della zona industriale denominata “Pratacci” dove ricade l’immobile posto in vendita: rispetto all’uscita dell’autostrada del Sole A1, dista 8,8 km,  poco più di 10 minuti. 

 

Planimetrie

Scheda di sintesi
  •   Tribunale di Arezzo
  • Procedura n.Fallimento 23/2021
  • Modalità di Gara Sincrona mista
  • Tipologia di vendita Competitiva
  • Lotto 2
  • € 76.160
    ,00
  • Luogo della Vendita Arezzo
  • Luogo presentazione offerte cartacee Arezzo
  • Deposito cauzionale pari al 10% del prezzo offerto
  • Termine per il saldo prezzo 75 giorni
  • Valutazione di Stima (C.T.U.) € 201.500,00
  • Base d'asta € 76.160,00
  • Possibilità di offerta minima € 57.120,oo
  • Rialzo minimo in caso di Gara € 5.000,00
  • Esperimento di Gara VIII
  • Percentuale di Ribasso
    del Prezzo Base d'Asta
    Rispetto alla Stima del (C.T.U.) - 63%
  • Gara di vendita il18/04/2024 - ore 10.00
  • Termine presentazione
    offerte 16/04/2024 - ore 12.30
  • Rif. F119-2
Maggiori informazioni
Dott. Gianluca Poggiaroni
  • Dott. Gianluca Poggiaroni
  • 3386230816

Richiedi sopralluogo e maggiori info
    Si dichiara di concedere il consenso al trattamento dei dati secondo le indicazioni della Privacy Policy
Manuali e Normative

La presente scheda divulgativa di vendita riporta integralmente informazioni e documenti pervenuti dal professionista incaricato, dal proprio servizio ausiliario o dal portale delle vendite pubbliche edito dal Ministero della Giustizia.
E’ vietata ogni ripubblicazione o riproduzione, anche parziale.



Segnala al nostro staff eventuali inesattezze o errori

Come partecipare alle vendite giudiziarie

Normativa di riferimento
Style Selector
Select the layout
Choose the theme
Preset colors
No Preset
Select the pattern

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi